Tienimi per mano 1 di Aurora Di Maria


Se vi piacciono le storie d'amore e i manga, non potete perdervi questo titolo offerto dalla Elpis scritto da Aurora Di Maria.


𝒯𝓇𝒶𝓂𝒶:

Juliet è una simpatica ragazza italiana che, per via di una borsa di studio universitaria, si ritrova a studiare a Londra per qualche mese. Da sempre amante della fotografia, al suo arrivo in città non riesce a resistere all'impulso di fotografare ogni angolo e monumento, ma proprio per questo suo girovagare entusiasta, perde di vista il gruppo di colleghi. La sua crisi di panico pensando di essersi persa, viene interrotta da un bel ragazzo con un ombrello, che gentilmente si offre di accompagnarla alla vicina stazione della metro... Chi è questo ragazzo? E come mai più tardi, quando Juliet lo rincontra per caso, lui finge di non conoscerla?

Editore: Elpis Editrice
Prezzo: 5,90 euro
Voto: 5/5

               


ℛℯ𝒸ℯ𝓃𝓈𝒾ℴ𝓃ℯ


Era da diverso tempo che vedevo nel feed di altri miei colleghi questo titolo e quando la casa editrice mi ha dato la possibilità di scegliere un titolo non ho avuto alcuna esitazione. 
Parto dal fatto che la storia mi aveva intrigato sin da subito ma la copertina e il fatto che fosse un manga non ha fatto altro che facilitare la mia scelta, non me ne pento affatto, è stata una lettura chiara, semplice, scorrevole e alle volte anche piena di colpi di scena. E' uscito anche il secondo volume che spero di poter recuperare il prima possibile.

La nostra protagonista, Juliet è una ragazza italiana che dopo il liceo ha intrapreso l'università a Londra grazie a una borsa di studio, ha la passione per la fotografia e spesso si perde, si sofferma molto su qualsiasi cosa, rimanendo indietro per ammirare qualcosa invisibile agli altri. 

Ma quel giorno, iniziò a piovere, era rimasta indietro rispetto ai suoi compagni e un ragazzo le si avvicina aiutandola a ritrovare la strada, chi sarà mai questo ragazzo? Sarà davvero così gentile o l'apparenza inganna? Sarà costante come personalità o lunatico? 

Questi dettagli non vorrei svelarveli, sono una piacevole sorpresa leggendo le diverse tavole, ecco qui, vorrei soffermarmi un attimo sulle tavole prima di procedere con la mia opinione; i disegni sono curati nei minimi dettagli, sono bellissimi, riescono a trasudare emozioni, sensazioni e cose non dette nelle vignette. 

Inoltre la scelta di usare i nomi dei marchi famosi leggermente modificati sono una scelta strategica oltre che simpatica all'interno del volume.

Si è capito insomma che è stato molto leggero, semplice, coinvolgente, divertente e quel pizzico di romanticismo che speriamo rivedere o meglio trasformarsi e sbocciare, o forse no nei prossimi volumi. 

Stra consigliato!




Commenti

Post popolari in questo blog

Marzia Sicignano - Aria o Io, te e il mare?

Fireflies. Stelle sulla terra di Debora Guzzo

Recensione: Goldwin Story - Il crogiolo dei sensi di Marco Sammarco