Cacciatori di notte di Filippo Tuena

Buongiorno cari lettori, oggi vi presento il romanzo edito da Corrimano Edizioni di Filippo Tuena. 


Trama:

Alla fine degli anni Novanta l'alter ego dell'autore è in viaggio verso una cittadina laziale dove sbrigherà le pratiche formali per potere ricevere l'eredità lasciatagli da una anziana zia. Nello scompartimento del treno, incontra un cacciatore di licantropi che narra la storia di misteriosi fatti di sangue avvenuti in quel luogo circa trent'anni prima. Il cacciatore, chiamato per curare il lupo mannaro che vive nella zona, racconta di aver prestato aiuto al maresciallo durante le indagini. I sospetti si concentrano su tre individui: il gestore un chiosco di bibite con la fama da seduttore, un pittore di anamorfosi e un venditore ambulante. Ma prima che il mistero sia risolto nella cittadina avviene un nuovo misterioso omicidio.


Voto: 4 bello


Recensione:

Il romanzo è basato su racconti e storie terrificanti, delle tradizioni popolari del mistero, un perfetto incrocio tra un noir e elementi fantastici folkloristici.

I dialoghi presenti nel romanzo sono chiari, semplici e per nulla scontati, rendono la lettura più piacevole e scorrevole. 

Le descrizioni sono splendide, ti lasciano incollato alle pagine senza mai distogliere lo sguardo e a fine lettura tiri un sospiro e la mia esclamazione è stata "wow". Il finale è in linea con il romanzo e il genere usato dall'autore.

Il protagonista è l'alter ego del nostro autore, si trova in viaggio verso una cittadina laziale per sbrigare delle pratiche formali per poter ricevere l'eredità di una sua zia. Nel treno fa l'incontro di un cacciatore di licantropi che narra a storia di misteriosi fatti di sangue, questi fatti sono avvenuti circa trent'anni prima. Prima però che tutto il mistero sia risolto, un nuovo omicidio avviene nella città. 



Reactions

Posta un commento

0 Commenti