Le streghe di Moonvalley di Amanda Fall

 Buon pomeriggio cari lettori, finalmente riesco a parlarvi del romanzo di Amanda Fall  “Le streghe di Moonvalley” collana Segreti in Giallo.

Trama:

Cosa accadrebbe se in una cittadina fondata da una comunità di streghe alla fine del Seicento cominciassero a verificarsi misteriosi omicidi? Olivia Cromwell, strega novizia ed erede di una delle famiglie fondatrici di Moonvalley, non sembra in grado di attingere all’antica magia ancestrale della propria stirpe per porre fine allo sterminio. I suoi poteri sono improvvisamente impazziti e primordiali creature appartenenti al Regno Sotto la Collina minacciano la cittadina costruita nella Valle. Tra Orobie sotterranee custodi del sapere magico, un Broom and Witchcraft per soli turisti stregoni, un castello infestato, un negozio di amuleti incantati, antichi amori e vecchie faide, gli avvenimenti di un autunno particolarmente gelido segneranno il futuro della Congrega di Moonvalley. Quando la magia e la stregoneria non saranno sufficienti a debellare un popolo antico quanto il mondo stesso, riusciranno Oliva Cromwell e il suo Cerchio a sventare un’arcana vendetta e a riparare agli errori commessi dai loro antenati?

Collana: Segreti in giallo
Costo: 24,00 euro copertina flessibile 
Pagine: 567
Voto: 4,5/5




Recensione:

Non è facile parlare di un libro del genere, da amante dei fantasy trovarmi davanti quasi 600 pagine mi ha fatto luccicare gli occhi.

Un dark fantasy, quello di Amanda che ho trovato scorrevole, piacevole e coinvolgente. 

I colpi di scena presenti nel libro mantengono alta la concentrazione del lettore. Volevo terminarlo subito, volevo sapere cosa succedeva. Trovare una parte più "calma" per poter staccare la lettura non è stato facile, soprattutto dopo aver raggiunto quasi le 300 pagine. L'autrice lo sa, si è meravigliata quando le ho detto di aver terminato il libri in poco tempo.

Con un inizio davvero d'impatto, che lascia subito il lettore a bocca aperta con la voglia di sapere subito cosa lo aspetta, il romanzo dopo perde un po' di quel brio. 
Questa non è assolutamente una pecca, anzi, l'autrice è riuscita in questo modo a presentarci bene tutti i personaggi (e sono davvero tanti, ammetto di aver fatto fatica a ricordare tutti i nomi) e il world building che ha creato.

Tra incantesimi, lezioni che mi hanno fatto sorridere ricordandomi per certi versi il magico mondo di Harry Potter, il libro di Amanda mi ha colpito. Tralasciando la citazione a Malakai di TVD che ho amato alla follia.


Nonostante la mole di pagine e le descrizioni necessarie non ho mai avuto grandi problemi durante la lettura che si è sempre presentata come scorrevole e coinvolgente. Il lettore, seppur indirettamente è sempre coinvolto nella lettura.

I personaggi presentati sono molto diversi tra loro, molto ben caratterizzati tanto da amarli od odiarli senza alcun problema.  I miei personaggi preferiti sono Wennie che è stra cute e Cornelia, come non amarla alla follia!

Una delle poche noti dolenti del libro è la seguente, ma è un gusto puramente personale, le parentesi all'interno dei dialoghi.

Il finale è da togliere il fiato, sono rimasta a fissare il vuoto per qualche istante sperando di avere subito il volume successivo da leggere. 

Posso dirvi solo di acquistarlo!!!



Commenti

Post popolari in questo blog

Marzia Sicignano - Aria o Io, te e il mare?

Fireflies. Stelle sulla terra di Debora Guzzo

Recensione: Goldwin Story - Il crogiolo dei sensi di Marco Sammarco