Centoventotto di Andrea Mafessoni

 Buongiorno cari lettori! Eccomi qui finalmente a parlarvi di un titolo che mi ha sconvolto! "Centoventotto" di Andrea Mafessoni.


Trama:

Riccardo Senna, conosciuto da tutti come Rick, è un giovane ingegnere informatico: vive a Milano, lavora alla Mirror e apprezza il calcolo binario più di quanto non apprezzi le persone. La sua vita subirà una profonda scossa in seguito alla misteriosa morte di Claudio Moneta, dirigente della Mirror, assassinato a sangue freddo nella propria abitazione. Coinvolto dall'affascinante Virginia, amica della vittima desiderosa di fare luce sulla vicenda, Rick si ritroverà infatti a indagare sull'omicidio, alla ricerca della speciale lente a contatto che l'uomo indossava al momento della morte: un sofisticato prototipo tecnologico prodotto dall'azienda che potrebbe aver registrato l'identità dell'aggressore. In un clima di crescente tensione, sotto l'opprimente sole estivo di Milano, i due si ritroveranno ben presto immischiati in una vicenda più grande di loro, nel tentativo di svelare le trame di un mistero che sembra affondare le proprie radici negli alti vertici dell'azienda.

Pagine: 190
Voto: 4,5/5



Recensione:

Con una copertina già di per sé evocativa Andrea Mafessoni ci presenta un thriller come suo romanzo d'esordio. Si, avete capito bene, si tratta di un romanzo d'esordio questo qui, non lo sto dicendo tanto per dire. Lo so che non lo sembra, so anche che una volta acquistato penserete come me una volta richiuso: "Caspita! Ora lo rileggo". Perché come prima cosa da fare il mio pensiero è stato proprio questo vista anche la brevità del romanzo presentato. Sono appena 200 pagine ma ogni rigo ti tiene con il fiato sospeso. 

Il nostro protagonista è Riccardo, un giovane ingegnere informatico che sta lavorando alla messa appunto di una nuova invenzione che potrebbe cambiare la vita di molte persone, ma il romanzo di apre con un omicidio, quello di Claudio. 

Durante la narrazione sia noi lettori, sia il nostro protagonista ci si pone la domanda se il progetto sperimentale potesse centrare con l'omicidio.

Il romanzo tiene di certo incollato alle pagine, soprattutto grazie al modo di scrivere dell'autore che concede una lettura immersiva e originale, come l'inserire sequenza di informatica che potrebbero inizialmente confondere e "disturbare" la lettura.

Un libro da leggere tutto d'un fiato, se siete appassionati del genere non potete di certo perderlo!


Commenti

Post popolari in questo blog

Fireflies. Stelle sulla terra di Debora Guzzo

Marzia Sicignano - Aria o Io, te e il mare?

Capital Zero, ha tutte le carte in regola per diventare un capolavoro